Protagonisti assoluti in terra piemontese

Percorso spettacolare e difficile

Quattro atleti della Como Bike si sono recati a Viggiona (comune del Verbano Cusio Ossola di 400 anime situato a circa 800mslm con una splendida vista sul lago Maggiore) per partecipare alla sesta edizione della Rampicarza.
Spettacolare, e difficile, il nuovo percorso allestito dal comitato organizzatore che si è “inventato” un Marathon di 62km con circa 2500m di dislivello. Nonostante la presenza dei grandi big delle long distance, il nostro Samuele Rossini (che chiude in 3h23’45”) emerge per intelligenza tattica, ottima condizione, buona preparazione, concludendo al decimo posto assoluto, trionfando negli elite master (19/29 anni).
Ma c’è da segnalare come Rossini, ha dovuto arrivare al traguardo con la ruota anteriore forata. Sfortunato Lorenzo Bernasconi (3h34’47”) che rompe il reggisella a metà gara : con tempismo il team interviene ripara in modo da far concludere la gara al biker comasco che termina sedicesimo assoluto, conquistando la terza posizione tra gli elite master. Appena dietro arriva il suo compagno di squadra Massimiliano Mantellaro (3h36’10”) che sfiora il podio chiudendo quarto nei master 2 (35/39). Altro successo del nostro Mario Bianchi (3h59’42”) che termina trentesimo assoluto, vincendo con autorità nei master 6+(Over 55).